Prato Isarco-Obergummer: il giorno delle sorprese!

Finalmente, a luglio inoltrato, ecco la prima prova del Trofeo Bonatti 2009! Un percorso inedito, su idea di Erwin, che ha proposto sia il luogo d’arrivo, sopra San Valentino in Val d’Ega, sia la successiva visita all’osservatorio astronomico (http://www.sternwarte.it/) gestito dall’associazione astrofili “Max Valier” di cui il nostro amico è socio.
E’ stato il giorno delle sorprese, come giustamente sottolineato dal DS Carlo, per il numero dei partecipanti, ben dieci, e per le ottime prestazioni fornite da tutti. Favoloso il paesaggio, con il Catinaccio ed il Latemar innevati di fresco che hanno fatto da cornice all’ascesa iniziata a Prato Isarco e terminata in località Obergummer (oltre 1000 i metri di dislivello) attraverso il piccolo paese di Collepietra.
Encomiabile a questo proposito è stato il lavoro del DS Carlo, che si è dovuto destreggiare tra i partecipanti distribuiti in piccoli gruppetti lungo la salita. Mattatore di giornata (e questa non è una sorpresa) è stato Peter (53’30” il suo tempo sui 12,5 km di salita), con Marco Bonatti (54′) che ha tentato inutilmente di metterlo in difficoltà con scatti e controscatti. Seguono Giuseppe (1h02′) e Cesare (1h06′). Poi gli altri, in una classifica un po’ difficile da definire per le partenze scaglionate: Gianni, salito con un ottimo passo, Paolo C., che ha superato brillantemente i timori dell’ultimo minuto, Andrea e Rudi, saliti a buon ritmo chiacchierando(!), Erwin, sempre sorridente anche nei tratti più duri e Paolo N., che è passato da un giorno all’altro dalla salita di Caldaro a quella di Collepietra, un salto di qualità che ha quasi dell’incredibile!
L’atmosfera, dopo l’arrivo, è stata come al solito allietata dalla strampalata premiazione del DS, che ha dispensato coppe e trofei a destra e a manca.
Grande entusiasmo ha suscitato infine l’interessantissima relazione di Erwin sulle attività dell’osservatorio astronomico nonché le fotografie scattate dagli astrofili del “Max Valier” a corpi celesti distanti milioni di anni di anni luce, l’osservazione del disco solare e la presentazione di un gran numero di stupende diapositive.
Non poteva esserci conclusione più bella per una prova del trofeo ed infatti Erwin, a insindacabile giudizio del DS, si è meritato la coppa di vincitore di questa prima prova del Trofeo Bonatti 2009!

Ma ecco la giornata nel racconto del DS Carlo!

VISTI DI GIORNO E RIPENSATI DI NOTTE: GLI APPUNTI DI CARLO, D.S., DIRETTORE DI CORSA E FOTOGRAFO DILETTANTE…

Il ritrovo procede un po’ a rilento, entro alle 9 e trovo solo Cesare con brioche e cappuccino. Poi entra Paolo, quindi un nuovo corridore (Andrea), tale e quale a Fondriest, e con questo nome per me è già ribattezzato. Sono le 9.10, Marco come al solito non c’è ancora (nota di Marco: io ero al parcheggio dalle 8.55!!!), subentra un po’ di tensione da solitudine, poi entra Marco e annuncia che c’è anche Giuseppe: siamo in sei. Mi dicono che Paolo è già partito, ma quando? Arriva Peter, siamo ad otto, il clima si stempera, poi ecco Erwin, Rudi e Gianni, siamo un bel gruppo. Marco è l’ultimo a prepararsi (nota di Marco: stavo spiegando il percorso a chi non aveva letto le mie mail!!), intanto si parte alla spicciolata.
Recupero tutti nei primi chilometri di salita, li precedo fermandomi al km 4 per le foto. Li vedo molto bene, mi preoccupa solo Paolo Neri, forse l’ho buttato in una gara a premi troppo dura. Comunque passa anche lui, ma dalle sue parole non trovo conforto: “Vai pure, non preoccuparti, semmai non aspettarmi, vai, vai!!”.
Riparto e recupero tutti, fotografandoli in un punto meraviglioso, sullo sfondo c’è la città di Bolzano vista da 800 metri di altitudine. Ritorno su Paolo Neri: c’è ancora, adesso sono tranquillo, gli dico di godersi il panorama e che ci si vede all’arrivo. Risalgo fino alla testa della corsa, li vedo passare uno o due alla volta, mi godo le loro facce soddisfatte, ognuno sa di aver dato quello che doveva alla salita ricevendo in cambio una magnifica giornata ed un panorama inedito per molti.
Peter e Marco arrivano in 54 minuti, volendo dedicare un pensiero a Pantani direi che li avrebbe preceduti di almeno 16-17 minuti.
Arrivano anche gli altri, nessuno ha patito grosse crisi, poi pranzo in un bel ristorante e la premiazione allestita da Marco nemmeno io capisco come…
Contando sulla vostra comprensione e sportività e considerando varie componenti (comportamentali, agonistiche, partecipazione nel gruppo ecc) vedo primo al traguardo Erwin, a Paolo Neri assegno il premio speciale, a Peter la palma del più forte di giornata. Poi grazie ad Erwin la visita all’osservatorio astronomico, bello ed interessantissimo per tutti. Bene così e GRAZIE dal DS!

LA FOTOCRONACA DELLA GIORNATA

Potrebbero interessarti anche...

3 risposte

  1. Marco Bonatti ha detto:

    Grazie a tutti per la partecipazione! Comunque questa salita non era abbastanza dura per voi, ho visto facce troppo rilassate! :-)

  2. Gianni ha detto:

    Grazie a Carlo (DS), a Marco, a Erwin e a tutti i partecipanti per le bella e interessante giornata trascorsa in allegra compagnia. Speriamo ci siano altri momenti come questi.

  3. Giovanni ha detto:

    Un bravo speciale a Marco e a suo padre. Sei un grande! PS per Rudi – Ah professò! Chi va piano va sano e va lontano… e vede meglio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:bye: 
:good: 
:negative: 
:scratch: 
:wacko: 
:yahoo: 
B-) 
:heart: 
:rose: 
:-) 
:whistle: 
:yes: 
:cry: 
:mail: 
:-( 
:unsure: 
;-) 
:testone: 
:sborone: 
:linguaccia: 
:censored: 
:winner: 
:sarcasmo: 
:amici: 
:bevuto: 
:brindisi: 
:bravo: 
:dance: 
:dentistretti: 
:diavoletto: 
:festa: 
:fiori: 
:imbarazzo: 
:impaurito: 
:paura: 
:in_bici: 
:pugno: 
:rabbia: