Uno strudel a metà

Sembra proprio che il 2013 non sia un anno fortunato per il Trofeo Bonatti: se la scalata al Grappa era stata interrotta dalla neve, questa volta è la pioggia ad aver fermato i partecipanti proprio quando il percorso sull’altipiano di San Genesio iniziava a offrire i suoi scorci migliori.
In effetti l’itinerario proposto era davvero interessante, frutto di una collaborazione del trofeo con Claus, l’ideatore del “Tour de Strudel“, un’iniziativa simile al trofeo, ma con la particolarità che il traguardo è sempre posto in corrispondenza di un locale dove gustare il tipico strudel della tradizione sudtirolese. In sostanza: prima la fatica, poi il piacere!
Peccato, perché ben otto partecipanti si erano presentati al ritrovo nel primo pomeriggio di venerdì 23 agosto: in rigoroso ordine alfabetico Andrea, Andreas, Andy, Claudio, Claus, Marco, Paolo e Stefan. Tutti agli ordini del DS Carlo e del vice Piero, pronti a svolgere come al solito il loro ruolo di accompagnatori, fotografi, meccanici e giudici insindacabili della manifestazione.

Poco prima della partenza la tensione è palpabile… mah…

L’idea, come in tante altre occasioni, era quella di percorrere un tratto insieme, per poi proseguire ognuno con il proprio passo. Ma sono bastate poche centinaia di metri perché la dura ascesa di San Genesio sgranasse il gruppo, mettendo in evidenza il diverso stato di forma e la… disponibilità di ognuno a fare fatica!
Da sottolineare l’intraprendenza del giovanissimo Claudio, subito in testa a scandire il ritmo senza nessun timore reverenziale verso gli “anziani” del gruppo!
Al bivio per Cologna, dopo tre chilometri, la situazione è già ben definita: in testa i tre purosangue Claudio, Paolo e Andy, a seguire Marco (che come al solito paga uno dei suoi sconclusionati scatti), quindi Stefan, Andreas e il duo Claus-Andrea, che si daranno battaglia (?) fino all’ultimo metro.

Alcuni dei passaggi al bivio per Cologna

Si prosegue su un percorso molto panoramico con scarso traffico, ma decisamente impegnativo. Ad un bivio i tre di testa imboccano la strada sbagliata, ma rientrano comunque sul percorso dopo una breve quanto ripida ascesa mentre Marco, affiancato dal DS, accumula un ritardo sempre più consistente; Stefan e Andreas lottano a fasi alterne per il quinto posto, Claus e Andrea… se la prendono comoda e trovano anche il tempo per indicazioni stradali ad una turista straniera (senza dirci se era carina!)
Ma dal caldo della città si è ormai passati al fresco e a qualche goccia di pioggia: in prossimità del ristorante Locher, dove si sarebbe dovuti entrare nella parte più suggestiva del percorso con alcuni tratti sterrati, bisogna fermarsi e fare il punto della situazione. Nell’attesa del ricompattamento generale arriva la decisione del DS: la prova finisce qui perché la pioggia è imminente! C’è comunque il tempo per assistere ad una emozionante volata tra Claus e Andrea: l’esito è incerto, in quanto il colpo di reni di Claus, che ricorda molto da vicino quello del mitico Abdoujaparov, è ancora al vaglio della giuria.

Andrea imposta bene la volata, ma Claus sembra bruciarlo proprio sul traguardo!

Si deve quindi rinunciare a gustare lo strudel nella malga che ci si era prefissati, ma anche quello trovato in loco è buono: è andata bene comunque!
Alla premiazione ecco il solito colpo di testa del DS, che assegna il suo favoloso trofeo (una bellissima bicicletta in miniatura in legno interamente realizzata con le sue mani!) a Paolo semplicemente perché… è stato quello che ha divorato più velocemente lo strudel! A pensarci bene, trattandosi del Tour de strudel, l’idea non niente male!

La classifica a punti vede invece prevalere Andy su Paolo, con Claudio terzo e Stefan quarto.

IL COMMENTO DEL DS:
Ringrazio Claus per l’ottima organizzazione (addirittura la mappa dettagliata del percorso!) e tutti voi per la simpatica partecipazione. Certo che alcuni pedalano proprio forte, complimenti! Mi auguro di rivedervi al più presto!

E questo è il filmato della giornata pubblicato su youtube dal nostro amico Claus!

Potrebbero interessarti anche...

6 risposte

  1. Marco Bonatti ha detto:

    Raga, spiegatemi una cosa: nel mio scatto in galleria io ho toccato i 28/h… ma voi a quanto siete saliti per raggiungermi praticamente subito? :shock: Siete dei mostri! :paura:

  2. Cesare ha detto:

    Bravi, bravi, mi spiace tantissimo di non aver preso parte causa impegni di lavoro :-(

  3. Claus ha detto:

    Marco, il tuo contakm è sballato! ;-) Ma sono d’accordo con te che sono dei mostri!

  4. Paolo Dolomitico ha detto:

    Ciao Marco, bel resoconto e bella giornata nonostante la pioggia.

  5. Peter ha detto:

    Possibile, neanche una foto di strudel ;-) bello raga. Certo se Stefan avesse fatto sul serio… è un autentico champion :good: :good:

  6. Marco Bonatti ha detto:

    Caro, inimitabile DS, dopo nemmeno tre anni leggo queste pagine con infinita tristezza, ma consapevole di aver avuto una fortuna sfacciata ad avere un papà così. Grazie ora e sempre!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

:bye: 
:good: 
:negative: 
:scratch: 
:wacko: 
:yahoo: 
B-) 
:heart: 
:rose: 
:-) 
:whistle: 
:yes: 
:cry: 
:mail: 
:-( 
:unsure: 
;-) 
:testone: 
:sborone: 
:linguaccia: 
:censored: 
:winner: 
:sarcasmo: 
:amici: 
:bevuto: 
:brindisi: 
:bravo: 
:dance: 
:dentistretti: 
:diavoletto: 
:festa: 
:fiori: 
:imbarazzo: 
:impaurito: 
:paura: 
:in_bici: 
:pugno: 
:rabbia: